Prossima fermata: Europa

Quaderno d'appunti e pensieri

Cronaca d’una morte (quasi) annunciata – AGGIORNAMENTO: l’EFDD è risorto

1401374190-grillo-farage_zoom

Ieri sera il bebè nato dall’accoppiamento Grillo-Farage è morto. Il neonato gruppo politico era forse stato tenuto artificialmente in vita troppo a lungo, probabilmente lo si era fatto nascere sapendo che avrebbe avuto serie difficoltà a sopravvivere. Alla fine non ce l’ha fatta e ne da triste annuncio un portaparola del Parlamento europeo.

Scherzi a parte, era noto che le fondamenta del gruppo politico EFDD (Europe of Freedom and Direct Democracy) erano fragili: la piattaforma politica dei due leader e dei due partiti è differente, a tratti opposta; l’alleanza era stata voluta più da Grillo che dai grillini, anche se questi l’avevano validata con un voto online che offriva poche alternative…; i numeri erano molto risicati.

Come lo ricordavo in un post precedente, per formare un gruppo parlamentare al Parlamento europeo bisogna superare due soglie: un numero minimo di deputati – 25 – e un numero minimo di Stati membri rappresentati – 7 -. La coppia Grillo-Farage superava agilmente la prima soglia, con 17 pentastellati e 24 UKIP; la seconda soglia veniva superata per un soffio, grazie al sostegno di altri 7 provenienti da altri 5 paesi (Repubblica Ceca, Francia, Lituania, Lettonia e Svezia). È stato sufficiente quindi che una deputata lettone, tale Iveta Grigule, si lasciasse ammaliare dalle sirene del potere per far saltare la già fragile baracca. Mi chiedo adesso se sul blog di Grillo comparrà un’altra domanda geniale tipo: “cosa fareste soli in auto con la Grigule?”.

Si dice, si mormora infatti che il fattacio sia il risultato di un complotto dei popolari e dei socialisti contro l’EFDD, i quali avrebbero offerto alla Grigule la presidenza della delegazione parlamentare UE-Asia Centrale in cambio della sua fuoriuscita dal gruppo politico EFDD. L’ipotesi non è da escludersi se si considera che i popolari, i socialisti e i liberali si sono coalizzati negli ultimi mesi per impedire agli eurodeputati EFDD d’ottenere la presidenza di commissioni e delegazioni parlamentari, rompendo clamorosamente con la prassi vigente fino ad allora, che assicurava un numero di presidenze proporzionali alle dimensioni del gruppo parlamentare. Per diventare capo delegazione, per realizzare il suo sogno d’infanzia, la Grigule aveva una sola possibilità: abbandonare gli ormai inconsolabili Farage e Grillo.

Se questa ricostruzione fosse vera, chi bisognerebbe condannare: le manovre stile House of Cards della grande coalizione europea popolari-socialisti, oppure la cupidigia della Grigule?

Comunque sia andata dietro le quinte, una cosa è certa: Farage non potrà più fare le sue famose filippiche anti-UE al Parlamento europeo alle quali ci aveva abituati negli ultimi anni. È un brutto colpo per la sua visibilità e notorietà, dopo la storica vittoria elettorale di qualche giorno fa che ha fatto eleggere alla House of Commons il primo deputato in assoluto dello UK Independence Party. È certo anche che si chiuderanno i rubinetti dei finanziamenti al gruppo politico, con ovvie conseguenze sulle capacità degli eurodeputati ex-EFDD d’incidere sul dibattito parlamentare. Se la situazione non cambierà nelle prossime settimane, se non si torveranno strade alternative, il M5S e lo UKIP saranno definitivamente relegati a un ruolo di secondo piano per il resto della legislatura. Ma visti gli istrionici interpreti di questa pièce de théâtre, mi aspetto altri colpi di scena.

AGGIORNAMENTO:

Come anticipato, e un po’ prima del previsto, il gruppo EFDD è risorto grazie all’appoggio di un eurodeputato polacco d’estrema destra, tale Robert Jarosław Iwaszkiewicz, noto per le sue affermazioni sull’utilità di battere moglie e figli (se necessario ovviamente…) più che per la sua attività politica. La golden share del gruppo EFDD, il futuro europeo del M5S è in mano a questo tizio. Mica male.

Annunci

Lascia qui i tuoi commenti e opinioni sul post

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 16 ottobre 2014 da in attualità, istituzioni, opinioni con tag , , , , , .

Disclaimer

Il contenuto di questo blog rappresenta il punto di vista e le opinioni dell’autore, che non sono in alcun modo imputabili a terzi.

Twitter timeline

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: